Pecus
Berlino, Ampellmann
pecus @ pecus . it
about
thoughts
pics
view-source
archives ... prima ...
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre
Agosto
reading Underworld - Don Delillo [Einaudi] webcam sporadically updated
powered by blogger


Giovedì 26 Febbraio 2004


Una casa senza vasca è un fiore senza stelo: bello ma monco [anonimo]Bravi habbini, bravi habbini!

Chi sarà il primo ad aggiudicarsi i cessi?

scritto da pecus alle 20:38 §


Elenco puntato

scritto da pecus alle 16:34 §

Giovedì 19 Febbraio 2004


Fantasambi

Mac Os X accede, grazie a Samba e senza grosse difficoltà a condivisioni Windows. Qualche volta però i processi di automount e il Finder vanno in conflitto, con il risultato che il contenuto di cartelle di volumi condivisi sparisce. O meglio, sul pc su cui la cartella è condivisa tutto è al suo posto, ma dal Mac non si vede più nulla. Il Mac crea una cache locale che mappa il volume remoto come una directory fisica del disco locale. Se le cose vanno storte, questa directory è tutto quello che il Finder crede si trovi sul volume remoto. Per risolvere il problema, eliminate, dopo aver disconnesso fisicamente il pc su cui si trovano i dati, il contenuto della cartella /private/var/automount/Network/, ovviamente da Terminal e naturalmente come su.
Il trucco l'ho scoperto sul solito Mac Os X Hints, e ho anche scoperto di essere in buona compagnia.

scritto da pecus alle 18:23 §

Mercoledì 18 Febbraio 2004


Pause — Play

Stamattina sono sceso a Lanza. Adoro Lanza, l'uscita sul Piccolo Teatro è londinese, un portone con una scala che scende nella luce bluastra della lounge metropolitana, la segnaletica LanzaBreraPiccoloTeatroUscita, il tunnel del treno, verso Cologno, con la pensilina stretta, l'odore intenso di traversine (che non ci sono), la parete rotonda, manca davvero il cerchio barrato in orizzontale, e fuori l'aria un po' parigina di quel lato di foro Bonaparte con la fondazione Mazzotta di fronte, lo scorcio del castello, il teatro, gli alberi da arredo urbano che si sforzano di fare bella figura, i tendoni locandina colorati che tagliano il teatro a Fontana, insomma, esco e pur evitando di respirare a fondo (si sa, siamo a Milano), mi riempie la città.

Il cacciavite Phillips 00 (o Ph00) che serve per montare la Ram sui Powerbook, a Milano si trova da Sintolvox, in via Asti, 12 (dietro il Teatro Nazionale di piazza Piemonte).

Neve. Non serve aspettare quella metereologica, basta accendere il televisore. Quello in casa a Milano è un 14" bianco e nero che riceve bene solo Rai 1 (sospetto un'azione eversiva volta ad esigere il canone). Io e Nucleo, sfidando tutte le regole della sintonia, ieri sera abbiamo visto La mummia – il ritorno, con il riassunto per non vedenti fornito da Nucleo stesso, che l'aveva già visto due volte (non gliel'ho chiesto, ma magari per lui è un cult). Rodriguez dovrebbe smetterla di far recitare Banderas e bambini nell'ennesimo seguito di Spy Kids e guardare cosa combina Sommers, che conduce un'avventura dichiaratamente fantastica in modo brioso e divertente, esorcizzando gli eccessi del genere con (scontate, ahimé, ma) divertenti cambi di registro, e nonostante tutto sia prevedibile, ci si diverte. Non da sdraiarsi sulla sedia e aprirsi una birra, ma da chiamarsi quando finisce la pubblicità.

Il cacciavite Phillips 00 (o Ph00) che serve per montare la Ram sui Powerbook, a Milano si trova da Sintolvox, in via Asti, 12 (dietro il Teatro Nazionale di piazza Piemonte). Questo serve a dare una mano a chi perde come me un giorno alla caccia del fantomatico cacciavite (il Torx è addirittura più facile da trovare!), gira ferramenta, grossisti elettrici, siti italiani di Mac (deludenti), cerca con Google, ma trova la risposta solo per caso chiaccherando con un cliente di un negozio di informatica generica. Sintolvox. Un nome, una garanzia. 4,70€ per chi vuole tenere traccia dell'inflazione.
Google, fai il tuo lavoro e indicizza questo post essenziale per chi vuole sostituire la Ram da solo sui Powerbook 15" e 17".

Nucleo è il mio coinquilino. Studiamo insieme matematica degli insiemi. Nel senso che lui abbandona il libro sul tavolo di cucina e io do una ripassata alle nozioni del liceo vecchie ormai di 11 anni. Finisce che mi chiede di spiegargli gli insiemi di Eulero Venn. In più mi offro di cucinare. Diciamo per distrarlo dalla sua cuisine. Va detto che ha vent'anni, ed è sardo. Tenetelo a mente. Dopo averlo visto alimentarsi a formaggio fritto e miele, tonno e conserva di pomodoro, crepés di miele e nutella, mi viene spontaneo offrirgli qualsiasi cosa cucini per cena. In cambio (rifiutando elegantemente scamorza fritta e miele), pecorino, uova di bottarga o dolcini sardi.

scritto da pecus alle 11:23 §

Venerdì 6 Febbraio 2004


polyfonken_antisocial_dipping_selection

adoro lavorare con beat–squilibrati da mix selvaggio.
la prima mail del giorno è:

Hello Everybody
It's friday and a fine time to listen to manic/depressive music!!

http://www.polyfonken.com/polyfonken_antisocial_dipping_selection.mp3
http://www.polyfonken.com/polyfonken_antisocial_dipping_selection.txt

Enjoy if you still can!!!

Courtesy of doctor macropixel
design ninjat

scritto da pecus alle 10:53 §

Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons License.