Pecus
Berlino, l'Einstein Cafe di Frederickstrasse
pecus @ pecus . it
about
thoughts
pics
view-source
archives ... prima ...
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre
Agosto
reading Underworld - Don Delillo [Einaudi] webcam sporadically updated
powered by blogger


Martedì 25 Febbraio 2003


Assalto al deposito di caramelle, i dipendenti rinchiusi nel bagno impossibilitati a dare l'allarme perché con le mascelle incollate da decine di morositas…

scritto da pecus alle 12:14 §

Lunedì 24 Febbraio 2003


Press space to continue

per riprendere il filo dei miei pensieri basta la frase del titolo: ho pensato che potevo affiancarci un'immagine retrò degli arcada degli anni dell'home computing, operazione fattibile, catturando uno screenshot dell'emulatore, ma avrei dovuto copiare il programma sul pc per farlo girare e non disponendo di floppy sul QL avrei dovuto costruire un cavo seriale cross, scrivere un programma di comunicazione, in basic, ma preferibilmente in linguaggio macchina, compilare e debuggare il tutto e per non fare lo stesso lavoro su pc, adottare un protocollo standard con controllo degli errori, anche solo un xmodem, per rendere le cose facili, andando piano piano. ecco, tutto per avere un'immagine di 120x90 pixel in alto a sinistra con scritto PRESS SPACE TO CONTINUE. francamente un po' overkill. certo ci vorrebbero un sacco di link in questo post, e una cura decisamente sopraffina per i tag xhtml, ma ho molte cose da dire, poco tempo e se ho rinunciato all'idea dell'icona accanto al titolo posso tranquillamente procedere a parole.

opus cactus — momix ho visto opus cactus, dei momix. sono andato a casa e mi sono messo a fare addominali. voi direte, è come se uno andasse al cinema a vedere rambo o soldato jane e tornasse a casa strappandosi la camicia, facendosi ampie striscie nere sul petto e constatando che i pettorali non sono all'altezza (si applica a entrambi i film, vedete che non li ho messi insieme per il tema militaresco), si buttasse a fare flessioni, poi cercasse il fucile di plastica del fratellino e non trovandolo perchè cresciuto senza essere vittima dei GI Joe, si ingegnasse a smontare e rimontare cronometrandosi la prima cosa sottomano, augurandomi che non sia il pc. ecco, è proprio così. vedi questi ballerini che si muovono sfidando la legge di gravità con delle acrobazie lente, sinuose, dolci, quasi in slo–motion, mimando insetti del deserto con coreografie singole o corali di incredibile forza scenica. il dominio del corpo, dei movimenti, la capacità di trasformare la forza muscolare in un movimento aggraziato egrave; quel qualcosa di magico che c'è nella danza.
opus cactus evoca il deserto attraverso coreografie e atmosfere sintetiche ed affascinanti: i movimenti richiamano quelli degli insetti (spettacolare la danza dei ragni), i colori e i suoni luoghi primitivi, quasi sacri. per sintetico intendo che gesti semplicissimi acquistano un valore simbolico enorme, che confonde il ballerino e l'oggetto della sua mimesi. la successione dei numeri è scandita dall'uso di oggetti e protesi che amplificano le capacità cinetiche dei corpi dei ballerini—pali, carrelli, amache, trapezi basculanti—senza che diventino predominanti sulla danza. lo spettacolo è molto bello, e non importa se vi viene voglia di fare addominali.

la scena del cronometraggio dello smontaggio del fucile è di sicuro in Forrest Gump, ma forse anche in Platoon. Robert Zemeckis che cita Kubrick: eccezionale! proseguendo col fiume di coscienza che ho scambiato per il filo del discorso, ho visto l'importanza di chiamarsi ernest, e per fare un po' di storia anche il signore degli anelli, gangs of new york, l'appartamento spagnolo, sognando beckham, harry potter, e l'uomo senza passato. forse ne ho dimenticato qualcuno, ma mi premeva darvi un'idea della mia vivacità culturale. leggo anche pensieromolle, il che da solo basterebbe a convincervi senza questo lungo elenco di film.

more...

scritto da pecus alle 19:26 §


Microsoft compra VirtualPC: non c'è davvero più nessuna ragione per sviluppare versioni native per OSX di Office, basta "incastrarlo" all'interno di un runtime VirtualPC.

scritto da pecus alle 18:24 §

Martedì 4 Febbraio 2003


Se sapete perché un divano può improvvisamente apparire in un campo da cricket, leggete questo articolo su un involontario esperimento scientifico. Conoscere la vostra personalità subito dopo getterà una nuova luce su questa e altre prossime rivoluzioni scientifiche.
Davvero!

scritto da pecus alle 10:14 §

Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons License.